AUTISMO il Convegno

 

 

IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DI CONSAPEVOLEZZA DELL'AUTISMO

E IN RICORDO DELLA NOSTRA AMICA FRANCESCA RIPROPONIAMO DI SEGUITO IL NOSTRO ARTICOLO RELATIVO AL CONVEGNO SUL TEMA REALIZZATO A CASERTA NEL 2013

L'INTERESSE E LA PORTATA DEGLI INTERVENTI, SEMPRE ATTUALI E SEMPRE VALIDI, VANNO A NOSTRO AVVISO RIASCOLTATI E INTROIETTATI SPERANDO IN UNA CRESCITA DELLA SENSIBILITA' DI TUTTI ED IN SPECIAL MODO DELLE ISTITUZIONI.

locandina

 

una interessante giornata di lavoro sul tema dell'Autismo

 

Al Consiglio informale dei Ministri della Salute dell'Unione Europea, del 4 marzo 2013 a Dublino, la delegazione italiana, guidata dal Ministro Renato Balduzzi, ha sollecitato gli Stati membri ad adottare azioni comuni per la diagnosi precoce dei disturbi comportamentali complessi e dei disturbi dello sviluppo nei bambini fin dalla primissima infanzia. Il Ministro ha sottolineato l'importanza di un'azione comune a livello europeo, oltre che nei singoli Stati, della sorveglianza a largo spettro per identificare i segni precoci dell'autismo. Il Ministro l'ha definita "una priorità'", chiedendo all'Unione di redigere un report annuale sulle attività realizzate per permettere a tutti gli Stati un migliore scambio di informazioni. Le risorse impiegate per i minori con autismo sono tante: abbiamo insegnanti di sostegno, educatori e altre figure della sanità e dei servizi sociali, molto più che nella maggior parte dei Paesi industrializzati. Occorre qualificare queste risorse umane già disponibili, evitando di fare le usuali psicomotricità e logopedia senza la specializzazione per l’autismo. Per gli adulti la situazione è diversa, ma non dobbiamo dimenticare che la spesa per l’erario pubblico di un residenziale ubicato nelle città è di circa 5.000,00 euro al mese. Si impone pertanto un impegno grande nella formazione iniziale e permanente e nell’organizzazione delle risorse, spesso sprecate in ridondanze e in riunioni troppo allargate. ANGSA ONLUS nazionale e le sue federate a livello locale si devono ora impegnare a stimolare una applicazione di qualità ed omogeneità dell’Accordo nel territorio ed a stimolare le Istituzioni per la costituzione di una rete dei servizi sempre più attenta ai bisogni delle famiglie. I casi di autismo sono in continuo aumento. Come in tutta Italia anche il territorio casertano risente di tale incremento, trovandosi di fronte alla carenza sul piano delle strutture e dei riferimenti specializzati nella presa in carico globale. Ciò costringe le famiglie alla ricerca continua di riferimenti validi con conseguente dispendio di energie fisiche, psicologiche ed economiche.

 

BROCHURE fronte               BROCHURE retro

Informazioni aggiuntive