l'insediamento

L'insediamento del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi di Caserta

Finalmente si è insediato il nuovo CCRR di Caserta, dopo anni di assenza, benché istituito come organo cittadino da oltre un decennio, l'Amministrazione ha inteso ridare questa importante opportunità ai giovani e giovanissimi cittadini accogliendo la proposta de L'isola di Arturo ONLUS e lavorando con le scuole in un percorso, senz'altro educativo, che ha visto impegnati i ragazzi degli Istituti Pubblici delle Primarie e Secondarie di primo grado del territorio (purtroppo non tutti...) e che ha visto il suo momento finale nella seduta di insediamento svolta nella Sala Consiliare alla presenza del Presidente del Consiglio, del Vice Sindaco, dell'Assessore di riferimento e di alcuni Consiglieri Comunali.

Leggi tutto: l'insediamento

i Consigli Comunali dei Ragazzii

 i C C R

 

Con il nostro articolo "La partecipazione dei giovani e giovanissimi", pubblicato all'esordio del sito ufficiale, introducemmo il tema dei Consigli Comunali dei Ragazzi indicandone le origini e le finalità.

Volevamo comunicare così una delle finalità fondamentali della nostra Cooperativa: la promozione del Diritto alla Partecipazione dei più piccoli nella vita pubblica e sociale che li vede coinvolti. 

Il nostro obiettivo, o mandato, principale è la promozione della Carta Internazionale dei Diritti dei Bambini e degli Adolescenti, a tal fine elaboriamo azioni e attività che coinvolgano le Amministrazioni le Scuole e le Cittadinanze perchè si porti in primo piano la tematica della tutela dei minori, del loro rispetto e del loro coinvolgimento, appunto, in qualità di protagonisti nella comune vita sociale.

 

Nell'ultimo anno L'isola di Arturo ONLUS ha firmato con i Comuni di Caserta di San Marco Evangelista apposite convenzioni per l'istituzione dei Consigli Comunali dei Ragazzi, per quelle realtà, e il coordinamento e la conduzione degli stessi per i 2 anni di mandato.

Tale importante doppio impegno ci ha motivati nella organizzazione e realizzazione di un incontro pubblico sul tema.

mani-ccr-caserta-defmin

L'incontro si è svolto in Caserta, cogliendo come occasione la presentazione del progetto CCR per Caserta, ed ha visto coinvolti:

l'Amministrazione Comunale con le presenze del Sindaco, Avv. Carlo Marino, del Presidente del Consiglio Comunale (adulti...), Avv. Michele De Florio, e l'Assessore competente Prof.ssa Maddalena Corvino

l'Università, UniCampania "Luigi Vanvitelli" con la presenza e l'intervento della Prof.ssa Annamaria Rufino (Sociologa);

l'Istituto degli Innocenti di Firenze con la presenza e l'intervento della Dott.ssa Lucia Fagnini;

si è inoltre pensato di coinvolgere due ex Sindaci nominati in varie epoche "Sindaco Difensore dei Bambini", con i quali in particolare la Cooperativa ha collaborato nel tempo ed ai quali ha chiesto di portare la loro testimonianza:

l'Ing. Giuseppe Vozza da Casagiove, Sindaco Difensore dei Bambini anno 1999 e 

l'Avv. Angelo Pascariello da San Nicola la Strada, Sindaco Difensore dei Bambini anno 2002.

panoramica

 

Leggi tutto: i Consigli Comunali dei Ragazzii

Europa 2019

 

 

EUROPA 2019

Si avvicina il giorno di insediamento del nuovo Parlamento Europeo, frutto delle recenti controverse e animate votazioni, riteniamo interessante tornare su quanto elaborato dai ragazzi riuniti in occasione dell'Anno Europeo del Cittadino, l'incontro di Riardo del gennaio 2015 a chiusura di un percorso dal nome "Verso una Cittadinanza Europea" ideato e realizzato da L'isola di Arturo ONLUS (vedi qui)

vuole essere un piccolo promemoria per chi siederà in quel Parlamento ed ha un pensiero particolare (ed una accentuata sensibilità) per le politiche partecipative rivolte ai più piccoli e la dovuta attenzione all'ascolto delle loro esigenze e dei loro pensieri.

 

il documento

COPERTINA

 

 

 

futuro prossimo vs passato remoto

Greta e gli altri...

ambientemin con questo disegno i ragazzi dei Consigli Comunali dei Ragazzi d'Italia (rappresentati fisicamente dai Consiglieri di tre regioni ma in rete con le altre realtà nazionali, vedi link) rappresentavano uno dei punti, quello sull'ambiente appunto, più sentiti da evidenziare in contesto Europeo tra i desiderata per una Europa a misura di ragazzi.

Era il gennaio 2015 e, seppure ce ne fosse il sentore, nessuno poteva immaginare che tale istanza con maggior motivazione (giustificata da quanto la scienza ci indica in questi ultimi tempi) fosse caparbiamente e risolutamente raccolta e denunciata da una giovanissima (16 anni) ragazza svedese che è riuscita a creare un terremoto d'opinione dove il palcoscenico lo hanno preso i suoi coetanei di tutto il mondo.

Greta Thumberg è il nome della ragazza, ma oramai nessuno può dire di non conoscere questo nome, che da mesi ogni venerdi non va a scuola (anche questa è una forma di protesta) e si reca avanti al parlamento del suo Paese con tanto di cartello dove a chiare lettere richiama all'ordine quegli adulti delle Istituzioni che hanno portato (volontariamente o solo per inerzia) il nostro mondo ad "un passo" dal precipizio.

Quando per la prima volta Greta ha dimostrato (sola, così piccola ma già così grande) è riuscita ad attirare l'attenzione in una misura tale da invitarla ad un intervento pubblico alla Conferenza Mondiale sul Clima a Katowice in Polonia dove avanti ai rappresentanti di 196 governi del mondo ha puntato il dito accusando loro e le generazioni che rappresentano con queste parole:

"Voi dite di amare i vostri figli ma state rubando loro il futuro davanti agli occhi finché non vi fermerete a focalizzare cosa deve essere fatto anziché su cosa sia politicamente meglio fare, non c’è alcuna speranza." (estratto dal discorso)

Leggi tutto: futuro prossimo vs passato remoto

il supplente

 L'isola, la RAI e l'ascolto dei ragazzi

 

L’isola di Arturo fa del confronto, dell’ascolto e della partecipazione la propria mission istituzionale, in particolare interpellando e coinvolgendo le giovani e giovanissime generazioni.

La promozione e l’accompagnamento/consulenza delle Amministrazioni Locali nella istituzione dei Consigli Comunali dei Ragazzi (CCR), luogo della partecipazione dei piccoli cittadini alla cosa pubblica (sui temi che li riguardano), dell’ascolto da parte degli Amministratori Senior e del confronto tra ragazzi e con gli adulti alla ricerca di soluzioni a piccoli e grandi problematiche che li interessano, è il tratto distintivo della Cooperativa.

Leggi tutto: il supplente

Informazioni aggiuntive